Il portale del turismo in provincia di Salerno, scopri il territorio e prenota la tua vacanza

 NAVIGA PER:   DOVE ALLOGGIARE  - LA PROVINCIA DI SALERNO  - TEMATISMI - ITINERARI - EVENTI - MAPPE                  HOME  Welcome Page
Sei : Welcome Page / homecilento / comunicilento / vallodellalucania /
testo su immagine
Territorio
testo su immagine
Le Zone
testo su immagine
 Cerca Cerca  
 
 Zona
 Località
 Struttura
Agenda Eventi della provincia di Salerno
<< SETTEMBRE  2019 >>
D L M M G V S
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30

     Comune di Vallo della Lucania


Stemma del comune di Vallo della Lucania

Vallo della Lucania

Il Comune di Vallo della Lucania, nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, può essere considerato a tutti gli effetti il centro del Cilento più importante commercialmente. Vallo della Lucania è raggiungibile in auto, percorrendo l’autostrada Salerno – Reggio Calabria, uscita di Battipaglia se si proviene da nord, uscita di Buonabitacolo se si proviene da sud; in treno fino alla stazione ferroviaria di Vallo Scalo; in autobus utilizzando i numerosi collegamenti da e per Salerno.

Pur contando meno di diecimila abitanti, Vallo ha tutte le caratteristiche di una città. Ospita la sede legale e amministrativa del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano ed è sede Arcivescovile; dalla Diocesi cittadina, cui sono collegati un Seminario e il Museo Diocesano, dipende gran parte della Chiesa cilentana. In origine il borgo di Vallo era un "castrum" nel senso latino del termine: un accampamento. Fra il XVI e il XVIII secolo il Casale conobbe un periodo di grande sviluppo sociale, economico e civile. Fiorirono le professioni liberali, nacque e si sviluppò rapidamente un polo industriale di lavorazione della seta e concia delle pelli.

Il XIX secolo portò alla ribalta Vallo e i suoi abitanti per i frequenti tentativi insurrezionali contro il regime borbonico. Due gli episodi di rilievo: nel 1828 (i celebri Moti del Cilento, che coinvolsero anche le popolazioni dei centri vincitori) e nel 1848, quando la rivolta capeggiata dal deputato al Parlamento napoletano Costabile Carducci sfociò nella proclamazione della Repubblica prima che i moschetti borbonici avessero la meglio.

Da visitare, nel centro cittadino, la maestosa Cattedrale dedicata a San Pantaleone, eretta nel XVII secolo, ricca di scorci architettonici molto interessanti e di pregevoli testimonianze artistiche. Sempre al centro, la maestosa Piazza Vittorio Emanuele, risalente all'epoca borbonica, con il caratteristico porticato in colonne di pietra, che richiama quello della Basilica di San Francesco di Paola, in Piazza del Plebiscito a Napoli. Da non perdere, poi, la Chiesa di Santa Maria delle Grazie: al suo interno si potrà ammirare un pregevole polittico del XVI secolo, attribuito al celebre pittore Andrea da Salerno.

Sempre al centro della città, la Piazza dei Martiri dei Moti cilentani del 1828, con la caratteristica fontana, il Seminario arcivescovile e il Museo Diocesano. Distribuita lungo una superficie espositiva di 600 mq, la sede del Museo occupa un intero piano del Seminario arcivescovile. Preponderante è la parte pittorica, con polittici, quadri, tavole, tutti di soggetto religioso, degli autori più disparati: si va da opere di chiara impronta raffaelita a superbe testimonianze di arte povera. Abbondano anche le statue dei santi e gli oggetti di arredo sacri.

Il Comune di Vallo della Lucania è importante nella provincia di Salerno in quanto sede di numerosi eventi fieristici tra i più importanti del salernitano, che si svolgono nella grande struttura espositiva Fiere di Vallo. Tra questi, la più rinomata dal punto di vista turistico, è la Borsa Verde dei Territori Rurali Europei, che si svolge ogni anno a Vallo della Lucania nel mese di Ottobre. Obiettivo della manifestazione è offrire un momento di massima visibilità al Cilento, al suo immenso patrimonio artistico, naturalistico, ambientale, enogastronomico e ricettivo. In questo modo, anche grazie alla Borsa Verde di Vallo della Lucania, il Cilento sta diventando sempre più il simbolo del cosiddetto “ecoturismo”, modello di tutte le realtà rurali italiane ed europee ancora poco conosciute rispetto ad altre rinomate mete turistiche.
Altra manifestazione di rilevanza nazionale è il Salone dell’Industria Casearia di Vallo della Lucania, che si svolge ogni anno nel mese di Ottobre. Il  più importante evento nel Centro - Sud per le tecnologie del comparto lattiero-caseario. Nel mese di Aprile – Maggio si svolgono, sempre presso il complesso fieristico di Vallo della Lucania, altre due importanti manifestazioni: la Fiera Campionaria Città di Vallo e il Salone dell’edilizia e della meccanica. Mentre quest’ultima è una kermesse prettamente tecnica, la Fiera di Vallo si presenta ogni anno con circa 150 stand, su una superficie di 40.000 metri quadrati. Una grande vetrina per prodotti e servizi commerciali: turismo, artigianato, agricoltura, industria. Negli stand sono presentati oggetti da regalo, utensileria, prodotti enogastronomici tipici del Cilento, ma soprattutto è la tradizione artigianale cilentana che si distingue per varietà dei prodotti in esposizione. 



Info Utili:
Comune di Vallo della Lucania
testo su immagine