Il portale del turismo in provincia di Salerno, scopri il territorio e prenota la tua vacanza

 NAVIGA PER:   DOVE ALLOGGIARE  - LA PROVINCIA DI SALERNO  - TEMATISMI - ITINERARI - EVENTI - MAPPE                  HOME  Welcome Page
Sei : Welcome Page / homeagromontipicentini / comuniagromontipicentini / sanmangopiemonte / sanmangopiemonte /
testo su immagine
Tematismi
testo su immagine
Territorio
testo su immagine
Le Zone
testo su immagine
 Cerca Cerca  
 
 Zona
 Localit√†
 Struttura


Previsioni Meteo

testo su immagine
<< SETTEMBRE  2017 >>
D L M M G V S
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30
testo su immagine
  Italiano Inglese Spagnolo  

 

Comune di San Mango Piemonte



Deve le sue antichissime origini alla distruzione di Picentia intorno all’anno 88 a.C. ad opera dei romani, che provocarono la dispersione dei suoi abitanti in tutti i territori circostanti.
Il nome in passato era San Magno, forse un vescovo di Trani o di Agnani rifugiatosi nel monte Tobenna per fuggire alla persecuzione di Decio

La specifica "piemonte" si riferisce alla posizione del paese "ai piedi del monte".
San Mango fu inizialmente un piccolo nucleo di abitanti legato alle vicende della vicina città di Salerno, poi, nel XIII secolo costituì la sua Università e e cominciò a provvedere, insieme con Salerno e Cava, al mantenimento del Castello di Salerno.
La fortuna di San Mango crebbe quando, nel secolo XIII signori dei luogo divennero i Santomango  e fu in questo periodo che San Mango si distaccò dal Principato di Salerno. Con la rovina dei Santomango, San Mango passò ai Sanseverino e poi ai Caracciolo e quindi ai Cavaselice, marchesi dì San Mango e ne furono signori fino al XVIII secolo. 

Fu terra natale di Adriana Alfenito, madre del grande economista Antonio Genovesi, di Raffaele Cavallo, poeta e patriota, nato nel 1779. San Mango è anche la terra di Francesco Spirito, nato nel 1842 e morto nel 1914, patriota, uomo politico ed avvocato, fu deputato per sette legislature. Fu una delle massime personalità politiche del Mezzogiorno, oggi ingiustamente dimenticata.




testo su immagine