Il portale del turismo in provincia di Salerno, scopri il territorio e prenota la tua vacanza

 NAVIGA PER:   DOVE ALLOGGIARE  - LA PROVINCIA DI SALERNO  - TEMATISMI - ITINERARI - EVENTI - MAPPE                  HOME  Welcome Page
Sei : Welcome Page / homecilento / comunicilento / cannalonga /
testo su immagine
Territorio
testo su immagine
Le Zone
testo su immagine
 Cerca Cerca  
 
 Zona
 Località
 Struttura
Agenda Eventi della provincia di Salerno
<< NOVEMBRE  2019 >>
D L M M G V S
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30

     Comune di Cannalonga

Stemma del comune di Cannalonga

Cannalonga


Il Comune di Cannalonga, in provincia di Salerno, è un centro agricolo di antichissime origini, situato nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Per raggiungere Cannalonga è necessario percorrere l'A3 Salerno-Reggio Calabria, uscire allo svincolo di Battipaglia e proseguire per la SS18. La stazione ferroviaria più vicina è quella di Castelnuovo sulla linea Reggio Calabria - Battipaglia.

Il paese conserva perfettamente intatto un incantevole centro storico, con le case "a grappoli" che fanno da corona ad un'imponente piazza, sulla quale si affaccia il monumento più importante, il Palazzo ducale dei Mongrovejo, circondato da alte torri, con un cortile interno ricco di affreschi e statue di marmo della dinastia.

Di grande rilievo storico e architettonico sono anche la Casa de' Ticchio e il Palazzo Torrusio, mentre per quanto riguarda le Chiese, occhio ai templi dedicati a Santa Lucia e alla Madonna del Carmine.

Cannalonga si trova a 550 metri di altitudine, situato alle falde del Monte Gelbison, caratterizzato da un clima abbastanza mite grazie alla protezione anche del Monte Falascuso. L’antico centro abitato sorse in epoca tardo – romana sulle rive del torrente Mennoia, le cui sponde erano rivestite di filari di canne, dalle quali deriverebbe il nome del Comune cilentano. Il paesaggio che si può ammirare da Cannalonga è tra i più suggestivi del Cilento: ovunque la tipica macchia mediterranea  lascia il passo, salendo, a secolari castagneti, boschi di faggi e sorgenti di acqua purissima.

Gli amanti del turismo ambientale, catturati dai paesaggi, odori e dalla natura selvaggia della zona cilentana della provincia di Salerno, non potranno non effettuare escursioni nei dintorni di Cannalonga, praticando trekking sui tipici “tuzzi”, i punti più alti del luogo, dai quali si possono ammirare gli strapiombi tipici del posto.

In particolare a Cannalonga è possibile degustare i “cauzuni”, pasta sfoglia ripiena di verdura e ricotta condita con il ragù; torte rustiche piene di salumi e formaggi, e anche la carne di capra bollita, protagonista della nota Fiera della Frecagnola.


Info Utili:
Comune di Cannalonga: 0974/4375
testo su immagine